Specie

Allium sphaerocephalon

Famiglia

Liliaceae

Nome popolare

Aglio delle bisce

Allium sphaerocephalon L.


Sappiamo che i Romani già usavano la parola “allium” e anche “alium”, probabilmente per identificare l’aglio comune e i botanici hanno esteso l’uso di questo termine a tutto un genere che comprende numerose specie: una quarantina in Italia.
Il nome che identifica la specie deriva dal latino “sphaera” (sfera, globo) e dal greco “kephale” (testa, capo): testa a sfera, quindi, per sottolineare l’aspetto globoso della sua infiorescenza porpora scuro. In realtà, esiste una certa variabilità nella forma dell’ombrella, che può essere sia globosa che più allungata.
Il fiore è bellissimo con il suo color porpora scurissimo. I fiori di ciascuna infiorescenza non si aprono contemporaneamente e, come nella foto, si hanno i fiori già aperti porpora e quelli ancora in boccio verdini. La fioritura avviene nella stagione estiva avanzata e per questo ancora più preziosa.
Anche nei giardini ci si è accorti di queste sue qualità e sempre più spesso si trova nei cataloghi dei produttori di bulbose.

Si trova comunemente in tutta Italia, ma al Nord diviene raro. Cresce da 0 a 1900 m nelle garighe, nei pendii sassosi e rocciosi, ma anche in incolti aridi e vigneti.

Pianta erbacea perenne bulbosa, da cui si dipartono le sottili foglie fistolose, cioè cave all’interno, più o meno cilindriche e lo scapo fiorifero, avvolto in parte dalle guaine delle foglie, che può essere alto da 30 cm a più di 1 m.
L’infiorescenza, come abbiamo visto, è in genere sferica, ma anche oblunga di un diametro da 1 a 5-6 cm, formata da piccoli fiori tubulosi rosei o purpurei, raramente bianchi, spessi gli stami sporgono un poco dal fiore.
Il frutto è una capsula che contiene semi triangolari neri.

Nel Parco
E’ presente soprattutto nel prato delle rose, ma non è comune. E’ in programma la sua propagazione per seme al fine di incrementarne la popolazione.

Periodo di fioritura: giugno-agosto