Rosa S.Giusto a Rentennano


Ritrovata in una antica fattoria del Comune di Gaiole in Chianti. In un secondo tempo, il ritrovamento di una seconda rosa molto simile, nella zona del Chianti Fiorentino, fa pensare  che forse può trattarsi della stessa varietà.
Magnifica e opulenta rosa, dal grande fiore stradoppio di un cremisi profondo ombreggiato di viola, dal profumo ricchissimo con un lieve sentore di rosa tea. Non abbiamo ancora una identificazione.
I fusti sono robusti, spinosi, per lo più eretti, la fioritura è molto abbondante e il cespuglio nel suo complesso ha un portamento vigoroso e sano. Si tratta di un grande arbusto (anche in questo caso i rami possono raggiungere più di due metri) ed emette polloni. Le foglie sono verde intenso, abbastanza lucide e lisce.
Fiorisce solo a cavallo tra il mese di maggio e quello di giugno, sviluppa qualche bacca, ma non in gran numero.
Ha un ottimo adattamento al clima e al terreno del Chianti, resiste molto bene alla siccità e a tutte le principali avversità parassitarie.