Rosa Tignano


Ritrovata vicino all'ingresso di una vecchia casa (ora ristrutturata e la rosa non esiste più!) vicino all'abitato di Tignano, nel Comune di Barberino Val d'Elsa.
La rosa è molto bella, dal fiore grande color rosa cremisi, intensamente profumato. Il cespuglio è alto, vigoroso, dal fogliame verde scuro abbastanza lucido.
Rispetto alle altre varietà presenti è meno resistente alla siccità, in estate perde facilmente le foglie, anche perchè, nelle condizioni del Parco, è soggetta alla malattia della cosiddetta “macchia nera”.
Con ogni probabilità si tratta di una varietà molto conosciuta, la “Paul Neyron”,  ottenuta da Levet, in Francia, nel 1869: appartiene al gruppo delle rose ibride perpetue, comparse nel 1830 da unioni complesse tra rose Portland, Bourbon, Noisette e anche le Tea.